Crostini con cavolo nero fagioli zolfini e olio nuovo

Il fagiolo Zolfino è un fagiolo particolarissimo e di nicchia, spesso rammentato da Beppe Bigazzi, prodotto nell’area di Pratomagno (Casentino, provincia di Arezzo). Lo Zolfino è chiamato così per il colore giallo pallido, appunto come lo zolfo. Ha una forma globosa, leggermente panciuta, una buccia sottile e finissima, la pasta densa e cremosa. Oggi è stato riscoperto e valorizzato fino alla richiesta di riconoscimento Igp. Le ricette migliori per apprezzarne il sapore sono ricette semplici, come questa…

  •  fette di pane
  •  fagioli zolfini
  •  1 mazzetto di cavolo nero
  •  sale
  •  pepe
  •  2 spicchi aglio
  •  salvia
  •  olio nuovo extravergine

Prendiamo i fagioli Zolfini  e anche se non necessario consigliamo di lavarli e metterli a mollo, per circa  2-3 ore. Aggiungere poi 1 spicchio di aglio e della salvia facendo cuocere per circa 2 ore. A fine cottura aggiungere un po’ di olio e regolare di sale.

Nel frattempo prendete il cavolo nero eliminate le coste più dure, potete farlo con il coltello oppure prendete con le dita di una mano la costola del cavolo alla base e tirate verso la foglia, tagliate a pezzetti e lavate le foglie.

In una padella fate soffriggere delicatamente 1 aglio tagliato a metà quindi aggiungete il cavolo tagliato a pezzetti e un pizzico di sale. fate cuocere per circa 10 minuti, regolando di sale se necessario.

Accendete il forno, tagliate le fette di pane e mettetele a tostare nel forno.

A questo punto mettete il cavolo nero sulle fette di pane e disponete sopra i fagioli zolfini condite con sale, pepe e olio nuovo. Il Crostino è pronto da gustare!

 

 TORNA ALL' ELENCO ARTICOLI

IL CASENTINO TI ASPETTA

Scoprilo, Assaporalo e Vivilo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.