PAMPEPATO O PANFORTE

L'origine di questo dolce è molto antica: agli inizi fu chiamato pane natalizio, o pane aromatico. Alle origini il panforte era destinato solo ai nobili, in quanto i preziosi ingredienti, quali spezie e conce di cedro, melone, arancia e mandorle, erano maneggiati solo dagli speziali, i farmacisti dell'epoca, ed erano costosissimi. Il dolce, oggi molto diffuso, si accompagna bene con vini da dessert, ed è preparato nel periodo natalizio ed invernale, per tradizione ed anche per la tutela della freschezza degli ingredienti.

Ingredienti:

  • Canditi 600 gr
  • Mandorle 200 gr
  • Nocciole Tostate 300 gr
  • Miele 200 gr
  • Zucchero 150 gr
  • Zucchero A Velo 100 gr
  • Farina Bianca 75 gr
  • Cacao 50 gr
  • Cannella 30 gr
  • Vanillina 1 bustina
  • Ostie.

PREPARAZIONE

Mettete le mandorle su una teglia in forno caldo e fatele tostare leggermente. In una casseruola, mettete lo zucchero semolato, il miele e mescolando, fate cuocere a fuoco moderato, fino a che immmergendo un po' di composto in una tazza d' acqua fredda e lavorandolo un po', questo farà una pallina. Togliete la casseruola dal fuoco ed unite poco alla volta e sempre mescolando le mandorle, le nocciole, la frutta candita(cedro, arancia, melone) a filetti o a pezzetti, la farina, il cacao, la vaniglina e 20 gr di cannella. Amalgamate bene gli ingredienti, poi foderate una teglia con le ostie e versateci il composto. Livellatelo bene (dovrà avere lo spessore di circa 2 cm) e infornate a 120° per mezz'ora. Il dolce non dovrà colorire. Sfornate, lasciate raffreddare, rovesciatelo su di un piatto da portata e spolverizzatelo con lo zucchero al velo e la cannella avanzata.

 

 TORNA ALL' ELENCO ARTICOLI

IL CASENTINO TI ASPETTA

Scoprilo, Assaporalo e Vivilo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.