RACCOLTA RURALE CASA ROSSI

La Raccolta è allestita in un antico granaio, i cui locali servivano in parte da magazzino per cereali e leguminose, in parte per la cura dei bachi da seta. Essa conserva gli attrezzi delle attività agricole del passato nella valle dell’Archiano, sia per le colture della pianura che della collina, insieme agli utensili di attività collaterali (fabbro, falegname, artigiano del legno per vasi vinari o del legno bianco per usi alimentari) e testimonianze di attività ormai scomparse (la coltivazione e la lavorazione della canapa, del cardo dei lanaioli, della paglia da treccia). Vi sono raccolti, inoltre, gli arredi e gli oggetti della casa padronale e della casa mezzadrile (legati anche alla vita familiare), usati dal XIX secolo agli ultimi decenni del XX, ed una collezione di documenti d’epoca riferiti alla storia della famiglia e dell’azienda (contratti, testamenti, libri contabili e colonici). La struttura si presenta come una sorta di “laboratorio della memoria”.

Gli oggetti tornano a nuova vita grazie alle notizie, ai rimandi e agli aneddoti riportati dai proprietari, informazioni che consentono al visitatore di percorrere un vero e proprio viaggio nel tempo. PERCORSO MUSEALE ALL’APERTO Dalla casa padronale, sor ta su un antico possedimento dei monaci camaldolesi, si snoda un percorso attrezzato lungo un antico argine di bonifica che raggiunge il torrente Archiano. L’itinerario consente, grazie anche a pannelli illustrativi, di scoprire segni e testimonianze riferite alle opere di bonifica eseguite dai proprietari con il sistema della “colmata” a partire dalla seconda metà del XIX secolo (presa d’acqua, canalizzazioni, argini, scolmatori).

SERVIZI

MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 

 TORNA ALL' ELENCO ARTICOLI

IL CASENTINO TI ASPETTA

Scoprilo, Assaporalo e Vivilo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.