Chiusi della verna

Chiusi della Verna sorge alla base della montagna dove San Francesco ricevette le stimmate nel 1224, momento celebrato nell’XI Canto del Paradiso dal Sommo Poeta:

 

nel crudo sasso intra Tevero e Arno

da Cristo prese l’ultimo sigillo,

che le sue membra due anni portarno.

 

Il “crudo sasso” si erge netto ed è visibile da tutta la vallata. Il fascino del luogo con le rocce calcaree e le piante secolari, è reso ancora più intenso dalla storia di San Francesco. Gli elementi naturali, come gli uomini di tutte le fedi, rispettano questo luogo: quando, infatti, tutto l’Appennino è sopraffatto dalle tenebre di un imminente temporale, la cruda roccia spicca brillante nel cielo. 

Era il 1213 quando il Conte Orlando de’ Cattani donò La Verna a Francesco d’Assisi. Il Santo discendeva nelle fessure delle rocce, avendo come casa una caverna, scegliendo una pietra dura come giaciglio. Questo monte per lui doveva essere il luogo del sacrificio reale. Due anni prima delle morte, Francesco, che era ormai fragile per molte infermità del corpo, mosse i suoi deboli passi ancora una volta verso il luogo che nella sua mente era più strettamente legato al pensiero della Crocifissione. Questo è un luogo dove lo spirito di San Francesco è ancora vivo.

Il comune di Chiusi della Verna è un territorio che andrebbe scoperto palmo per palmo. Se il Santuario francescano dove ha ricevuto le Stimmate San Francesco di Assisi, è un posto di forte misticismo in cui, ancora oggi, è possibile vivere e respirare lo spirito portato dal santo, non da meno è il resto del comune.

Tutta da scoprire è la Vallesanta, quella valle che sta all’ombra del Sasso Spicco de La Verna e che è fatta di tanti borghi sassosi intrappolati sulle montagne, che trattengono storie e voci di altri tempi, di cui è facile innamorarsi per sempre, di cui è difficile separarsene, in cui ci si perde per ritrovarsi. 

 

CENTRO STORICO

COSA VEDERE

LUOGHI DI FEDE

ECOMUSEO

INFORMAZIONI

 

 

 TORNA ALL' ELENCO ARTICOLI

IL CASENTINO TI ASPETTA

Scoprilo, Assaporalo e Vivilo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.