Ecomuseo della Castagna

ecomuseodellacastagna

TOSCANA - ORTIGNANO RAGGIOLO- Raggiolo - Via del Mulino

Aperto tutto l’anno con orario prestabilito e su richiesta concordata:

Aprile/Giugno: Domeniche e festivi dalle 16 alle 18
Luglio: Sabato, Domenica e festivi dalle 16 alle 19
Agosto: sabato Domenica e festivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19
Settembre/Novembre: Domeniche e festivi dalle 15 alle 17
Altre aperture su richiesta

Soggetto che si occupa della gestione, informazioni e delle aperture su richiesta:

ASSOCIAZIONE BRIGATA DI RAGGIOLO +39 347 3308906 - +39 338/7293424 www.raggiolo.it

COMUNE DI ORTIGNANO RAGGIOLO 0575 539214 www.comune.ortignano-raggiolo.ar.it

labrigatadiraggiolo@gmail.com davide_giovannuzzi@alice.it

 



 

APPROFONDIMENTI

L'ECOMUSEO della Castagna di Ortignano Raggiolo nasce dallo stretto legame tra le popolazioni della valle del Teggina e le peculiarità del paesaggio.

Infatti il CASTAGNO, grazie alle cure dell'uomo è divenuto pianta domestica per eccellenza, risorsa indispensabile per l'alimentazione delle popolazioni casentinesi. In questo contesto ambientale, le popolazioni hanno da sempre valorizzato una specie particolare noto come RAGGIOLANO, dal luogo di provenienza, che si distingueva per la copiosità del frutto, piccolo e non di eccelsa qualità, ma una volta seccato e ridotto in farina, adatto ad una lunga conservazione. Il centro di interpretazione, localizzato all'interno del borgo di Raggiolo, ha come temi portanti dell'itinerario la RACCOLTA e l'USO ALIMENTARE della castagna, restituiti in modo da permettere la lettura dei segni che possono essere riconosciuti all'esterno, nel bosco e in quei manufatti SECCATOIO e MULINO funzionali alla lavorazione del frutto. Se il castagneto, insieme alla foresta di faggi e abeti è l'elemento caratterizzante il manto vegetale casentinese, ad Ortignano Raggiolo si entra nel REGNO DEL CASTAGNO: oggi come in passato il paesaggio agrario della valle del Teggina appare dominato da questa pianta.

Le attività umane legate alla coltura del castagno, costituiscono l'identità di Raggiolo, in quanto ne hanno determinato la vita, gli usi e i costumi. Allora l'ecomuseo si proprone come custode attivo di questi antichi saperi della gente di montagna, conservando e presentando la memoria collettiva di una comunità delimitata geograficamente.


Logo Ecomuseo Orizzontale

Ente promotore Ecomuseo del Casentino

www.ecomuseo.casentino.toscana.it

 

 TORNA ALL' ELENCO ARTICOLI

IL CASENTINO TI ASPETTA

Scoprilo, Assaporalo e Vivilo

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul Portale.